Il blog degli studenti del Bachelor of Arts SUPSI
in Comunicazione Visiva

21/12/2014

Senza il design
non potrei vivere.





Tra le più importanti figure della grafica italiana, Armando Milani viene in visita alla SUPSI per offrire agli studenti una visione completa del suo ricco ed intenso lavoro.
Con la sua bontà professionale ed umana, invoglia i giovani a credere nei propri valori e ad affrontare il proprio futuro con completa convinzione.


"Noi non abbiamo il potere dei politici, ma penso che il nostro compito sia quello di agire e far ragionare le persone”

Nato a Milano nel 1940, Armando Milani è graphic designer ed insegnante. Dopo aver studiato con Albe Steiner all’Umanitaria di Milano, collaborò con grandi grafici come Antonio Boggeri e Giulio Confalonieri. Alla fine degli Anni ’70 si trasferì a New York dove fondò il suo studio nel 1979, insegnò alla Cooper Union School tra il 1983 e il 1985 e lavorò per anni con Massimo Vignelli, grafico con il quale strinse anche una forte amicizia. Membro AGI dal 1982, ha vinto numerosi premi sulla sua opera di “denuncia per portare a una riflessione sui problemi più gravi del mondo”. Su commissione dalle Nazioni Unite, nel 2004 realizzò il suo poster più famoso sulla pace mondiale.

Di questo ricco percorso formativo e professionale, ne parla alla conferenza con grande passione e dedizione.



Articoli correlati

Studio Völlm + Walthert
Incontro con
Philippe Apeloig
Incontro con
Corbin Mahieu
Philipp Herrmann
Utilità estetica
Conditional Design