Il blog degli studenti del Bachelor of Arts SUPSI
in Comunicazione visiva

06/02/2014

Photography like a route

Il percorso di ogni allievo durante questo corso di fotografia.

Il corso tenuto da Reza Khatir è stato un vero e proprio percorso, ogni studente ha avuto modo di confrontarsi con la macchina fotografica e di imparare, sotto la sua guida, a lavorare su di un set come in uno studio fotografico professionale. Elemento fondamentale del corso era quello di interpretare i temi dati e sviluppare un proprio concetto. Gli allievi sono stati spronati a realizzare un tema a settimana dove migliorare le proprie capacità concettuali e trasformare la propria idea in immagine.

Ogni scatto un concetto diverso.
(/22)

Tema: Terra chiede aiuto - In un presente disilluso, Adamo ed Eva 2.0 / Carlo Rusca

Tema: Eleganza - I caratteri stampati visti da vicino, la materia e il profumo d’inchiostro. La tipografia che sa essere elegante. / Dina Parini

Tema: Luoghi comuni - "È un oggetto di Design!" quante volte, con quest'affermazione, si giustificano delle lacune progettuali? In questa serie fotografica ho affrontato il luogo comune "dell'oggetto di design" che favorisce l'aspetto estetico / Michele Larghi

Tema: Brezza - In una calda giornata estiva, un soffio d’aria fresca per evadere con la mente dalla quotidianità. / Carlo Rusca

Tema: Terra chiede aiuto - Madre Terra i figli che hai fatto son stati lasciati soli troppo a lungo e sono ormai ciechi ed assetati. / Lorenzo Gada

Tema: Ombre - La perdita delle proporzioni, in cui le ombre si mescolano al corpo stesso, mostrando una nuova identità. / Dimitri Rosi

Tema: Luoghi comuni - Ho rappresentato i clichés di tre nazionalità e culture differenti, servendomi sia di un proverbio che di un oggetto abbinato ad ognuno. / Giada Frigerio

Tema: Autoritratto - In fondo ognuno di noi ha qualcosa che tiene celato, qualcosa che solo in pochi riescono a vedere. / Dina Parini

Tema: Figura nel vuoto - Quando si è concentrati a svolgere un'azione che coinvolge interamente la nostra mente, ogni fattore esterno tende a svanire e si perde la percezione del tempo, dello spazio e di ciò che ci circonda. Nel vuoto venutosi a creare, solo pochi elementi di disturbo, come la finestra che si staglia sul bianco del muro, sono in grado di richiamarci alla realtà. / Mara Mazzolini

Tema: Terra chiede aiuto - Mostrare l'angoscia del soffocamento globale. Un albero incelofanato e lo spreco della carta. Sottolineando il legame tra i due mettendoli nello stesso contesto urbano, in solitudine. / Giada Frigerio

Tema: Eleganza - Le mode più assurde, i materiali più strani; come dispense si riempiono scaffali. Articoli scontati, la fame del vestirsi, questi, sono i “Fashion Victim”. / Michele Larghi

Tema: Figura nel vuoto - L’uomo alla ricerca del vuoto per riempirsi di tutto. Sollievo. Realizzazione. Pace con se stessi. / Dina Parini

Tema: Il viaggio - Il viaggio del non ritorno. il terribile viaggio che il bestiame bovino subisce per raggiungere il macello. Ho cercato di far percepire la sensazione di spazio vitale utilizzando l’inquadratura e la scala cromatica. / Luca Menghini

Tema: Terra chiede aiuto - La natura non rimane in attesa passivamente ad osservare il passaggio dell’uomo, ma si riappropria con forza dei propri luoghi. / Dimitri Rosi

Tema: Il viaggio - Passo dopo passo, fermiamoci un attimo. Interroghiamoci. Un momento della giornata, della settimana oppure il viaggio di una vita intera. / Dina Parini

Tema: Autoritratto - Mettere in mostra il mio lato oscuro, coprendomi il volto dal sole con una mano. / Giada Frigerio

Tema: Figura nel vuoto - Perso nel vuoto oltre lo specchio. / Lorenzo Gada

Tema: Ombre - Il singolare lato oscuro degli oggetti più quotidiani. Ho giocato con dei forti chiari e scuri in modo da rendere l'immagine facilmente leggibile ma allo stesso tempo misteriosa e di impatto. / Luca Menghini

Tema: Autoritratto - Alla fine è come vendersi. / Michele Larghi

Tema: Luoghi comuni - Il tradimento delle aspettative. / Lorenzo Gada

Tema: Terra chiede aiuto - La specie animale è stata la prima specie umana ma la specie umana, potenzialmente, sarà l'ultima specie animale. / Michele Larghi

"Ho sempre odiato fare foto di gruppo, sia come fotografo che come soggetto; in una foto di gruppo spesso la gente sembra a disagio, infelice, col mal di pancia, indossando la finta maschera di un sorriso. Allora mi chiedo, esiste una soluzione ? forse si, bisogna fare in modo che ognuno si senta da solo, anche quando tutti sono appiccicati insieme come sardine, dare la sensazione ad ogni persona che è lì da sola ed è il soggetto unico del ritratto, al centro dell'attenzione.L'altra soluzione e' scattare foto separatamente con l'intenzione di poi unirle insieme. Questa volta abbiamo fatto tanti ritratti uguali per poterli incollare insieme e creare un affresco unico." / Reza Khatir

Articoli correlati