Il blog degli studenti del Bachelor of Arts SUPSI
in Comunicazione visiva

16/12/2014

La comunicazione di un grande evento - Jazz Ascona - Diario

Workshop Michele Jannuzzi e Cinzia Ferrara, dicembre 2013

Il workshop intende sviluppare un’identità visiva per JazzAscona attraverso la creazione di un programma di manifesti. Seguendo le stesse dinamiche impiegate in un’agenzia di professionisti della comunicazione, gli studenti vengono organizzati in piccoli team di 2, 3 o 4 individui. I team ricevono un brief giornaliero e riportanoo il proprio progresso ogni mattino all’intero gruppo.

Le attività previste includono:

  • Ricerca e documentazione
  • Analisi degli obiettivi della committenza
  • Analisi delle audience
  • Analisi dei messaggi
  • Analisi del mercato
  • Posizionamento
  • Analisi del nome e dell’architettura del brand
  • Analisi dei veicoli di comunicazione impiegati o impiegabili
  • Elaborazioni grafiche
  • Sviluppo idee iniziali
  • Analisi idee iniziali
  • Definizione elementi chiave dell’identità visiva
  • Preparazione visualizzazione programma manifesti

 

Giorno 1
Questa prima giornata di Workshop è stata dedicata principalmente all’illustrazione del progetto di lavoro JazzAscona. A seguito delle presentazioni iniziali la prima parte della mattinata è stata dedicata all’incontro con la committenza e all’analisi del progetto di lavoro. Dopo una discussione collettiva e diverse considerazioni sull’incontro, i team di lavoro si sono riuniti per approfondire la ricerca sui diversi punti di analisi del progetto.

Giorno 2
La seconda giornata di workshop è stata inizialmente dedicata alla presentazione delle ricerche condotte durante la prima giornata dai diversi team di lavoro.  Dopo l’analisi e la discussione collettiva dei contenuti, e un breve riepilogo dei risultati emersi, sono stati  individuati e definiti con il docente i punti fondamentali del progetto sul quale poter impostare  una nuova fase di lavoro.  La seconda parte della giornata è trascorsa così ricercando individualmente stimoli visivi attinenti ai temi “Jazz” e “Ascona”, raccogliendo schizzi, bozze, fotografie ed immagini che sono poi state appese alle pareti  ed esaminate  dal team in collettivo. La buona musica ascoltata durante il lavoro è riuscita a creare all’interno della classe un’atmosfera molto piacevole e, probabilmente, a rendere il brainstorming molto più produttivo!

Giorno 3
La terza giornata di workshop è cominciata con un momento di confronto fra tutto il team di lavoro. Davanti alla parete di immagini prodotte il giorno prima, sono stati valutati i nuovi contenuti ed individuate e discusse le principali proposte di stile da intraprendere. I diversi teams di lavoro si sono poi divisi le diverse possibilità per poterle approfondire e sviluppare visivamente. La giornata è così trascorsa ragionando, elaborando e sperimentando a gruppi le prime bozze di manifesto, ascoltando in sottofondo solo buona musica jazz.

Giorno 4
In questa giornata di workshop il team di lavoro si è inizialmente riunito per discutere e analizzare le bozze prodotte il giorno prima. Dopo aver esaminato accuratamente le diverse proposte di stile, sono state scelte quali possibilità perseguire e sviluppare più approfonditamente. Durante il corso del pomeriggio diversi team si sono così trovati a collaborare attivamente sulla stessa idea, elaborando idee innovative per la proposta definitiva di manifesto.

Giorno 5
La quinta ed ultima giornata è stata dedicata alla finalizzazione dei progetti e alla preparazione delle presentazioni che si sono tenute nel pomeriggio, ogni workshop si è preparato in maniera differente per presentare al meglio il proprio operato. Il workshop La comunicazione di un grande evento - Jazz Ascona ha avuto a disposizione la propria aula che ha allestito con dei pannelli creando un percorso per entrare nell’atmosfera del tema, con musica jazz in sottofondo, si è potuti entrare nel vivo del progetto vedendo i passaggi di progettazione e realizzazione di esso.

 

Michele Jannuzzi, Creative director dello studio Jannuzzi Smith (Londra e Lugano), nasce a Pozzuoli nel 1967. Si diploma in grafica al Centro Scolastico Industrie Artistiche di Lugano nel 1987. Dal 1990 al 1992 consegue un Master of Arts con lode al Royal College of Art, Londra. Fonda Jannuzzi Smith nel 1993. Dal 1994 al 2001 è docente alla Central Saint Martins College of Art and Design e dal 2001 al 2005 all’Università della Svizzera italiana, Lugano. È docente invitato in numerose università europee. È inoltre stato relatore in numerosi simposi e conferenze. È stato membro delle giurie Grafill, Oslo, 1999; D&AD Awards, Londra, 2001, 2004 e 2006; Best Magazine Awards, Londra 2002 e 2005. Michele è co-autore con Richard Smith di Dotlinepixel, notes on cross-media design, GCE, Mendrisio 2000; con Cecil Balmond e Richard Smith di Informal, Prestel, New York 2002; e con Helen Elias di Marketing your practice, Royal Institute of British Architects (RIBA), 2010.

http://www.jannuzzismith.com

Cinzia Ferrara, Vice-presidente Aiap dal 2009. Laureata in architettura, dottore di ricerca in Disegno industriale, lavora come designer, ricercatore e docente (Corso di laurea in disegno industriale di Palermo, Corso in Graphic Design dell’Accademia di Belle Arti di Palermo, Abadir, Accademia di Design a Catania). Ha pubblicato saggi e articoli in Italia e all'estero, ha scritto o curato i volumi Marc Newson, Letteremix, Comunicare la cultura, On the road. Bob Noorda, il grafico del viaggio, Da Addiopizzo a Libero Futuro, AWDA. Cura e organizza conferenze, mostre e workshop.

Giorno 1
(/7)

Giorno 2
(/10)

Giorno 3
(/8)

Giorno 4
(/8)

Giorno 5
(/14)

Articoli correlati