Il blog degli studenti del Bachelor of Arts SUPSI
in Comunicazione visiva

21/11/2013

Passaporto del Buongustaio

Sandra Liscio Tesi di Bachelor 2013 Relatori: Davide Grampa; Enrico Rossi

La fascia d’età dai 18 ai 26 anni è un periodo in cui, nella maggior parte dei casi, i giovani studiano e non dispongono ancora di indipendenza finanziaria. In una società investita dalla fretta, le pause pranzo finiscono sempre sulla scelta di piatti veloci. Raramente il giovane può addentrarsi in un ristorante per gustare un buon pasto. Conduce così cattive abitudini alimentari, trascurando il valore gastronomico che la regione offre.

La comunicazione nella gastronomia è negli ultimi tempi protagonista delle nostre vite quotidiane. Non è solo una tendenza, ma una vera rivoluzione che identifica le nostre esperienze quotidiane, caratterizzando non più solo il mangiare insieme, ma legandosi a numerosi eventi di socializzazione, programmi televisivi, editoria e ristoranti originali.

Da queste considerazioni nasce la volontà di affrontare una tesi legata al cibo locale. Passione personale, curiosità, e interesse verso il territorio (il Ticino) hanno dato via allo sviluppo di una tesi e ad un progetto legato a questo mondo entusiasmante e di grande fonte d’ispirazione creativa.

"Il Passaporto del Buongustaio" è un progetto che vuole promuovere una gastronomia locale fatta di prodotti sani e genuini provenienti direttamente dal territorio ticinese. Un’offerta dai mille sapori capace di coniugare tradizione e modernità. L’interesse è volto a scoprire come comunicare il valore del buon cibo locale ai giovani, per  informare che un’alimentazione genuina è accessibile anche a loro. "Il Passaporto del Buongustaio" è la prima rassegna gastronomica ticinese rivolta esclusivamente ai giovani, la cui qualità è dettata dal patrimonio gastronomico locale.

materiale realizzato_1
materiale realizzato_2

Articoli correlati